Deambulatore con carrellino

11° classificato al concorso “Creiamo lo strumento per condividere gli strumenti”

PROBLEMA: La bambina

nel video ha 9 anni. Ha una diagnosi di grave prematurità con emisindrome destra. Presenta disturbo di postura e del movimento più compromesso a destra (emiparesi); difficoltà di coordinazione oculo-manuale. Per queste ragioni non è in grado di camminare in maniera autonoma.

SOLUZIONE: Ho costruito un deambulatore anteriorizzato con cui la bambina riesce a deambulare per brevi tratti in autonomia, pur necessitando sempre della presenza vigile di un adulto.
L’adozione di questa soluzione ha permesso un lavoro sul piacere della locomozione, sull’autostima e fiducia in sé stessa da parte della bambina. Ne ha conseguito un benessere generale, la possibilità di introduzione di elementi di gioco simbolico (es. muoversi per far finta di fare la spesa, ecc) nonché un desiderio di potersi muovere in maggior autonomia negli ambienti frequentati.

 

 

 

Sollevaspostapersona

12° classificato al concorso “Creiamo lo strumento per condividere gli strumenti”

PROBLEMA: Mi muovo in carrozzina elettrica ma ho problemi a spostarmi dalla carrozzina verso letto, WC, auto.

SOLUZIONE:  L’ausilio inventato da me mi permette di andare in bagno poi spostarmi dal letto e andare seduto in qualsiasi sedia di casa e anche di entrare e uscire dall’auto. Il sollevaspostapersona non è saldato nella carrozzina ma collegato tramite una piastra adattata tra il sollevatore e la carrozzina. Il braccio del sollevatore è completamente modificato per la misura giusta.

2015-02-24 09.39.36

2015-02-24 09.35.41

2015-02-24 09.38.28

Sedia adattata con ruote

16° classificato al concorso “Creiamo lo strumento per condividere gli strumenti”

PROBLEMA: Non è possibile accedere al WC in bagno con la carrozzina a causa della porta troppo stretta.

SOLUZIONE: Sedia fissata artigianalmente a piccolo supporto con 4 ruote e freni comprato in un famoso ipermercato del mobile, per passare in bagno stretto dove anche la carrozzina di misure più piccole non passava e permettere dunque l’accesso al bagno.

 IMG_4140

IMG_4138

Diffusore di profumo

5° classificato al concorso “Creiamo lo strumento per condividere gli strumenti”

PROBLEMA: Difficoltà di azionare il diffusore del profumo

SOLUZIONE: In una scatola di cartone, di dimensioni appropriate, viene inserita alla bottiglia di profumo. Per fissarla, io ho sagomato un altro pezzo di cartone. Ho poi praticato un taglio su un lato della scatola mentre sul lato ho ritagliato una finestra. Con una asta inserita da un lato nella fessura e dall’altro sporge per quanto occorre dalla finestra, abbassando la leva, si aziona il diffusore. Costo zero euro

Per info su questo e altri progetti: http://www.carloventurelli.it/afdt/Progetti.html

Mouse a tastiera gigante

PROBLEMA: E. è tetraplegico ma muove un poco le braccia, non può usare il computer direttamente.

SOLUZIONE: una tastiera composta da cinque grossi tasti

emula il

mouse e può permettere di usare quasi ogni funzione del computer in autonomia con una spesa contenuta a poche decine di euro. Dettagli costruttivi su http://ausilio.altervista.org/tastiera.html

 

tastieramouse

 

Rialzo con foro per vasca

PROBLEMA: L. in bagno ha una vasca piccola e alta. Ora il marito la aiuta durante il bagno ma il problema è che la seduta è molto bassa e da quella posizione non  è possibile eseguire l’igiene intima. In piedi rappresenterebbe un pericolo.

SOLUZIONE: Il marito costruisce un rialzo con foro centrale sulle misure della vasca. Si appone precisamente e permette di sedere la moglie un po’ più in alto rendendo più semplice al marito aiutare la moglie nel bagno ed in particolare nell’igiene intima ora possibile da seduta grazie alla presenza del foro centrale. Ovviamente diventa più semplice anche tornare in piedi una volta terminato il bagno.

 

Foto0161

 

Foto0164

Asse di trasferimento verso il WC

PROBLEMA: L. si sposta in carrozzina. Non muove le gambe ma ha una buona forza degli arti superiori. L’accesso al WC dalla carrozzina è impedito dalla presenza del bidet che al momento L. non vuole rimuovere.

SOLUZIONE: L. fa costruire un robusto asse di legno. Una volta appoggiato al bidet, passa dalla carrozzina all’asse e poi scivola verso il WC. Questa soluzione le ha permesso di tornare ad usare in autonomia il WC.

 

Foto0159

 

Foto0158