Cintura alzapantaloni

1° classificato al concorso “Creiamo lo strumento per condividere gli strumenti”

PROBLEMA:  Tetraparesi spastica a seguito di trauma cervicale con ridotte capacità motorie agli arti inferiori
e superiori tali da rendere non autosufficiente E INCAPACE DI ASSOLVERE agli atti comuni di vita
quotidiana. Tra i vari impedimenti anche quello di tirare su i pantaloni (parte posteriore) poiché impedito a
portare le mani e braccia indietro, afferrare i pantaloni e tirarli su per sistemare la parte posteriore Cosa che si
riesce a fare per la parte anteriore

SOLUZIONE 1: Applicazione con viti di anima elastica in acciaio all’interno della cintura in cuoio per pantaloni in modo da renderla rigida. La rigidità della cintura, afferrata con le mani dalla parte anteriore, permette di alzare il
pantalone in maniera uniforme sia il d’avanti che il di dietro senza che quest’ultima parte rimanga “appesa” .

cintura1

 

 SOLUZIONE 2: Applicabile al pantalone classico con passanti, tute con elastico in vita e mutande. Cintura metallica smontabile (n.3 pezzi) e regolabile, con n.4 pinze di presa pantaloni: 2 latero-anteriori e 2 latero-posteriori. Quest’ultime sganciabili con fili dalla parte anteriore dopo l’uso.
La rigidità della cintura, pinzata al pantalone, tuta o mutande e, afferrata con le mani dalla parte anteriore,
permette di alzarne in maniera uniforme sia il d’avanti che il di dietro senza che quest’ultima parte rimanga
“appesa”.

 cintura2

 

 

Lascia un commento